Visto per l'Italia e visti per viaggi all'Estero

Visti consolari su passaporti – Visti elettronici – Pratiche immigrazione

Come ottenere ricongiungimento familiare in Italia per cittadino marocchino

Pubblicata il 10/09/2018 - by: vistoturistico.eu

Chi può fare la richiesta in Italia per ricongiungimento familiare con uno straniero dal Marocco?

Per ottenere il visto per ricongiungimento familiare dal Marocco lo straniero che vive in Italia deve avere uno dei seguenti titoli di soggiorno:

  • Carta di soggiorno/permesso di soggiorno CE di lunga durata
  • Permesso di soggiorno della durata di almeno 1 anno oppure permesso scaduto accompagnato dalla ricevuta di presentazione della domanda di rinnovo per motivi di:
  • permesso lavoro subordinato
  • permesso lavoro autonomo
  • permesso studio
  • permesso motivi religiosi
  • permesso asilo politico/protezione sussidiaria
  • permesso motivi familiari
  • permesso motivi umanitari

Documenti che servono in Italia per fare ricongiungimento familiare cittadino dal Marocco?

Se il cittadino straniero che vive in Italia vuole ricongiungere marito/moglie, figli o genitori deve avere la seguente documentazione di base:

  1. fotocopia del passaporto sia del richiedente che per i familiari all’estero;
  2. 2 marche da bollo di € 16,00; l’identificativo di una di esse deve essere quello indicato nella domanda;
  3. copia della carta di soggiorno o permesso di soggiorno in corso di validità, oppure permesso scaduto, accompagnato da ricevuta di presentazione dell’istanza di rinnovo;
  4. codice fiscale del richiedente;
  5. originale certificato di stato famiglia del richiedente rilasciato dal comune di residenza con la dicitura “uso immigrazione”

Domanda per ricongiungimento familiare dal Marocco chi può essere ricongiunto in Italia?

  1. Coniuge maggiorenne.
  2. Partner Unito/a civilmente maggiorenne
  3. Figli minori non sposati o divorziati anche dell’altro coniuge o nati fuori dal matrimonio
  4. Figli maggiorenni a carico, qualora non possano provvedere alle proprie esigenze di vita, con 100% di invalidità riconosciuta.
  5. Genitori a carico senza altri figli nel Paese di provenienza o genitori ultra sessantacinquenni qualora gli altri figli siano impossibilitati al loro mantenimento per documentati gravi motivi di salute.

Nota Bene: è previsto l’obbligo di stipulare una assicurazione sanitaria per i genitori ultra 65 dal Marocco.   

Prefettura documentazione per l’alloggio che serve in Italia per fare ricongiungimento familiare?

Questo dipende dalla vostra situazione se siete in affitto, comodato d’uso o proprietari di immobili:

  1. fotocopia contratto di locazione/comodato/compravendita;
  2. ricevuta di registrazione e/o rinnovo contratto di locazione;
  3. certificato di idoneità abitativa e igienico-sanitaria, rilasciato dal Comune per finalità di ricongiungimento familiare;
  4. se i familiari verranno ospitati in alloggio di una persona diversa dal richiedente: dichiarazione redatta dal titolare/i dell’appartamento su modello “S2”, attestante il consenso ad ospitare i familiari da ricongiungere, corredata di copia del documento d’identità o permesso di soggiorno del medesimo/i;
  5. certificato stato di famiglia dell’ospitante rilasciato dal comune di residenza con la dicitura “uso immigrazione”;

Il certificato di idoneità alloggiativa per domanda ricongiungimento familiare?

L'attestazione idoneità abitativa è un documento che attesta quante persone possono abitare in un immobile e che lo stesso rispetta i parametri igienico sanitari e di impiantisca.

L’attestato di idoneità abitativa può essere richiesto dal cittadino straniero se è:

  1. Proprietario dell'alloggio
  2. Titolare del contratto di locazione
  3. Ospite o colui che risiede o è domiciliato nell'alloggio.

Il certificato di idoneità alloggiativa serve oltre per il ricongiungimento familiare anche per avere:

  1. Il contratto di soggiorno per lavoro subordinato, inclusa regolarizzazione colf e badanti (L. 102/2009);
  2. Il Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo – già carta di soggiorno – eventualmente estesa anche ai familiari;
  3. L’ingresso per lavoro autonomo;
  4. Il ricongiungimento dei familiari, se questi si trovano all’estero;
  5. L’ingresso d familiari al seguito;
  6. La coesione familiare, quando i familiari sono già in Italia.

Alla prefettura quale documentazione di reddito serve per ottenere ricongiungimento familiare?

Il reddito minimo che serve per l’anno 2018 per ricongiungere un cittadino straniero dal Marocco deve essere:

  1. € 8.833,50 per ricongiungersi con 1 familiare;
  2. € 11.778,00 per ricongiungersi con 2 familiari;
  3. € 14.722,50 per ricongiungersi con 3 familiari; 
  4. € 17.667,00 per ricongiungersi con 4 familiari; 
  5. € 20.611,50 per ricongiungersi con 5 familiari; 

Per il ricongiungimento di due o più figli di età inferiore ai 14 anni è richiesto un reddito minimo di € 11.778,00.

Ai fini della determinazione del reddito si deve tener conto anche di eventuali familiari a carico precedentemente ricongiunti e di figli nati in Italia già inseriti sul permesso di soggiorno.

È possibile che gli altri familiari conviventi contribuiscano al reddito.

Appuntamento alla Prefettura per avere nulla osta per ricongiungimento familiare dal Marocco?

La nostra agenzia si occupa di istruire la pratica di ricongiungimento familiare presso le prefetture in base all’indirizzo di residenza in Italia del cittadino straniero fino all’ottenimento del nulla osta.

Dopo aver ricevuto in Italia il nulla osta per ricongiungimento familiare a favore del coniuge, figli minorenni o genitori seguiremo la pratica anche per l’ultima fase presso l’ambasciata italiana all’estero fino all’ottenimento del visto per entrare in Italia.

Per coloro che devono ricongiungere i genitori che hanno oltre 65 anni, la nostra agenzia assicurativa si occupa anche dell’emissione dell’assicurazione sanitaria per i genitori dal Marocco ultra 65 anni.

Il giorno dell’appuntamento è necessario presentare la documentazione fotocopiata con gli originali in visione, la stessa marca da bollo da €16,00 utilizzata per la domanda e una marca da bollo da €.16,00 per ogni familiare da ricongiungere.

Solo nel caso in cui si presenti la documentazione completa, lo Sportello Unico rilascerà il nulla osta.

Prima di ritirare il nulla osta si consiglia di controllare che il nominativo e i dati del familiare siano stati scritti correttamente.

Tempi per l’ottenimento nulla osta dalla Prefettura per ricongiungere familiare dal Marocco           

I tempi di attesa per il rilascio del nulla osta variano in base alla prefettura di appartenenza quindi si può andare da un’attesa di 2 mesi fino a 6 mesi.

Per il controllo nulla osta ricongiungimento familiare la nostra agenzia monitorerà dopo l’inserimento della pratica le comunicazioni varie affinché il tutto si svolga nel breve tempo possibile.

Nulla osta ricongiungimento familiare scadenza

Il nulla osta potrà essere utilizzato entro 6 mesi dalla data di rilascio da parte della prefettura, dopo i 6 mesi il nulla osta scade definitivamente.

Prima di inviare il nulla osta al familiare in Marocco,deve essere fotocopiato e conservato con cura, poiché è richiesto dal Comune in cui risiederanno i familiari ricongiunti, per effettuare l’iscrizione anagrafica, in attesa del rilascio del primo permesso di soggiorno.

Documenti Ricongiungimento familiare per i Genitori a carico senza altri figli nel Paese di provenienza o genitori ultra 65 anni:

DOCUMENTI RICHIESTI AI RICONGIUNTI DALL’ESTERO

  1. Formulario domanda di visto debitamente compilato e firmato dal richiedente.
  2. Due fotografie recenti a colori su sfondo bianco
  3. Passaporto dello straniero che arriva in Italia valido per almeno 18 mesi dalla data di richiesta del visto
  4. Copia della pagina del passaporto contenente i dati anagrafici del titolare
  5. Certificato di nascita debitamente tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia a Rabat.
  6. Certificato di Stato di famiglia rilasciato dalla competente autorità all’estero tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia all’estero.
  7. Certificato di morte del coniuge
  8. Se il genitore ricongiunto ha altri figli/figlie risiedono fuori dal Paese, dimostrazione della loro residenza all'estero.

Documenti da inviare la persona che vive in Italia:

Fotocopia di:

  1. carta d'identità;
  2. permesso di soggiorno;
  3. Stato di famiglia rilasciato dal Comune italiano, relativo alla persona che ha richiesto l'autorizzazione al ricongiungimento familiare in Italia.
  4. Certificato di nascita - debitamente tradotto in italiano e poi legalizzato dall'ufficio consolare Ambasciata d'Italia a Rabat.
  5. Certificato di Stato di famiglia rilasciato dalla competente autorità all’estero tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia all’estero.
  6. Prova di rimessa di denaro inviata dal figlio/figlia residente in Italia a suo /i suo/i genitore/i negli ultimi 24 mesi o giurata Affidavit attestante che il padre/madre è finanziariamente dipendente dal figlio/figlia residente in Italia.

Documenti per Ricongiungimento familiare BAMBINI:

  1. Formulario domanda di visto debitamente compilato e firmato dal richiedente.
  2. Due fotografie recenti a colori su sfondo bianco
  3. Passaporto dello straniero che arriva in Italia valido per almeno 18 mesi dalla data di richiesta del visto
  4. Copia della pagina del passaporto contenente i dati anagrafici del titolare
  5. Certificato di nascita - debitamente tradotto in italiano e poi legalizzato dall'ufficio consolare di questa Ambasciata d'Italia
  6. Certificato di Stato di famiglia rilasciato dalla competente autorità all’estero tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia all’estero.

Documenti da inviare la persona che vive in Italia:

Fotocopia di:

  1. carta d'identità;
  2. permesso di soggiorno;
  3. Stato di famiglia rilasciato dal Comune italiano, relativo alla persona che ha richiesto l'autorizzazione al ricongiungimento familiare in Italia.

Documenti visto per ricongiungimento familiare ambasciata italiana in Marocco    

Documenti per Ricongiungimento familiare del Coniuge (marito o moglie) richiesti ai ricongiunti in Marocco:

  1. Formulario domanda di visto debitamente compilato e firmato dal richiedente.
  2. Due fotografie recenti a colori su sfondo bianco
  3. Passaporto dello straniero che arriva in Italia valido per almeno 18 mesi dalla data di richiesta del visto
  4. Copia della pagina del passaporto contenente i dati anagrafici del titolare
  5. Certificato di nascita - debitamente tradotto in italiano e poi legalizzato dall'ufficio consolare  Ambasciata d'Italia a Rabat.
  6. Certificato di Stato di famiglia rilasciato dalla competente autorità all’estero tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia a Rabat.
  7. Certificato di matrimonio debitamente tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia a Rabat.

Documenti da inviare la persona che vive in Italia:

Fotocopia di:

  1. carta d'identità;
  2. permesso di soggiorno;
  3. Stato di famiglia rilasciato dal Comune italiano, relativo alla persona che ha richiesto l'autorizzazione al ricongiungimento familiare in Italia.

Se il marito / moglie residenti in Italia aveva un precedente divorzio, sentenza / sentenza di divorzio debitamente tradotta in italiano e legalizzata dall'Ufficio Consolare dell'Ambasciata d'Italia a Rabat.

Documenti per Ricongiungimento familiare BAMBINI:

  1. Formulario domanda di visto debitamente compilato e firmato dal richiedente.
  2. Due fotografie recenti a colori su sfondo bianco
  3. Passaporto dello straniero che arriva in Italia valido per almeno 18 mesi dalla data di richiesta del visto
  4. Copia della pagina del passaporto contenente i dati anagrafici del titolare
  5. Certificato di nascita - debitamente tradotto in italiano e poi legalizzato dall'ufficio consolare di questa Ambasciata d'Italia
  6. Certificato di Stato di famiglia rilasciato dalla competente autorità all’estero tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia all’estero.

Documenti da inviare la persona che vive in Italia:

Fotocopia di:

  1. carta d'identità;
  2. permesso di soggiorno;
  3. Stato di famiglia rilasciato dal Comune italiano, relativo alla persona che ha richiesto l'autorizzazione al ricongiungimento familiare in Italia.

Documenti Ricongiungimento familiare per i Genitori a carico senza altri figli nel Paese di provenienza o genitori ultra 65 anni:

DOCUMENTI RICHIESTI AI RICONGIUNTI DALL’ESTERO

  1. Formulario domanda di visto debitamente compilato e firmato dal richiedente.
  2. Due fotografie recenti a colori su sfondo bianco
  3. Passaporto dello straniero che arriva in Italia valido per almeno 18 mesi dalla data di richiesta del visto
  4. Copia della pagina del passaporto contenente i dati anagrafici del titolare
  5. Certificato di nascita debitamente tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia a Rabat.
  6. Certificato di Stato di famiglia rilasciato dalla competente autorità all’estero tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia all’estero.
  7. Certificato di morte del coniuge
  8. Se il genitore ricongiunto ha altri figli/figlie risiedono fuori dal Paese, dimostrazione della loro residenza all'estero.

Documenti da inviare la persona che vive in Italia:

Fotocopia di:

  1. carta d'identità;
  2. permesso di soggiorno;
  3. Stato di famiglia rilasciato dal Comune italiano, relativo alla persona che ha richiesto l'autorizzazione al ricongiungimento familiare in Italia.
  4. Certificato di nascita - debitamente tradotto in italiano e poi legalizzato dall'ufficio consolare Ambasciata d'Italia a Rabat.
  5. Certificato di Stato di famiglia rilasciato dalla competente autorità all’estero tradotto in italiano e legalizzato dall'ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia all’estero.
  6. Prova di rimessa di denaro inviata dal figlio/figlia residente in Italia a suo /i suo/i genitore/i negli ultimi 24 mesi o giurata Affidavit attestante che il padre/madre è finanziariamente dipendente dal figlio/figlia residente in Italia.

Ricorso contro il diniego del rifiuto del visto dal Marocco per ricongiungimento familiare?

Nel caso viene rigettato il nulla osta o il visto d’ingresso per ricongiungimento familiare:

- si ha diritto a chiedere sempre la motivazione per iscritto

- si può presentare ricorso al Tribunale Ordinario del luogo di residenza. Se il Giudice accoglie il ricorso rilascia direttamente il visto d'ingresso per ricongiungimento

familiare.

Visto per ricongiungimento familiare dal Marocco cosa bisogna fare quando si arriva in Italia?

Una volta ottenuto il visto per familiare a seguito, il familiare ricongiunto deve entro 8 giorni dall’ingresso richiedere il permesso di soggiorno presso la questura.

Il permesso di soggiorno ha la stessa durata di quello del familiare a cui è collegato.

Alla scadenza del permesso di soggiorno potrà essere rinnovato:

  1. per motivi familiari, se il familiare rinnova il proprio permesso di soggiorno
  2. può essere cambiato per motivi di lavoro, se alla scadenza del soggiorno si ha un lavoro come autonomo o dipendente
  3. per motivi di lavoro o di studio, ricerca lavoro, in caso di morte o divorzio del familiare se il figlio minore è diventato maggiorenne.

Con il permesso di soggiorno per motivi familiari cosa è possibile fare in Italia?

 Il permesso di soggiorno per motivi familiari permette al cittadino extracomunitario:

  1. di svolgere una regolare attività lavorativa, autonoma o dipendente
  2. di accedere a scuole o corsi di formazione
  3. di iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale, ottenendo quindi la tessera sanitaria e l'assegnazione di un medico di base nella propria zona
  4. di iscriversi all'Anagrafe del comune dei residenti e chiedere la carta d'identità, non valida per l'espatrio




Compila il modulo per richiedere maggiori info

Puoi richiedere informazioni o preventivi gratuiti con un semplice click. Compila i seguenti campi ed invia la tua richiesta senza impegno.

Info
Visto per l'ingresso in Italia
Info
Visto per viaggi all’Estero
Ho letto ed accettato le condizioni sulla privacy
Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (codice privacy), dichiaro di essere stato informato che i dati personali richiesti sono indispensabili per le finalità indicate sul sito vistoturistico.eu. Si acconsente pertanto al loro trattamento che avverrà mediante procedure telematiche e/o manuali e secondo logiche strettamente correlate allo scopo dell’incarico. Inviando questo modulo acconsento a ricevere news e promozioni sui prodotti Visto Turistico


Richiedi subito online il tuo visto

Per maggiori informazioni contattaci ai numeri
+39 02 67078247
+39 02 67072224
+39 02 67384326

oppure inviare una e-mail a info@vistoturistico.eu

un nostro consulente qualificato ti aiuterà nella scelta giusta del visto.